Parola di Dio del 3° millennio 2015


Vai ai contenuti

Domande dei lettori



2 OTTOBRE: ricordati che hai un angelo custode.


****



L'ANNO 2012



D. Cosa c'è di vero nelle profezie che danno il 2012 come un anno catastrofe se non addirittura apocalittico che dovrebbe segnare la fine del mondo?

R. Sembra incredibile, agli occhi di noi angeli, ma è così; l'uomo anziché preoccuparsi della redenzione e della salvezza, si chiede cosa succederà in un anno particolare o in un periodo particolare della sua storia, incurante del fatto che si potrà salvare agli occhi di Dio o meno!
Eppure il motivo c'è; se l'umanità non si fosse allontanata da Dio, se egoismo, sfruttamento e soprusi di ogni tipo, avidità di denaro e potere non avessero preso il posto di Dio, nella vita dell'uomo, tutto questo discorso non avrebbe senso di esistere!
I fatti che precedono questo brusco cambiamento del sistema naturale sono evidenti: terremoti distruttivi nell'ultimo periodo, tempeste che hanno sconvolto intere città, stati, valanghe che causano sempre più vittime, le tempeste di neve che hanno colpito le coste...
Sono fenomeni in aumento e appare evidente che ci sia qualcosa che li lega perchè tutti i vari eventi catastrofici aumentano e non solo uno di questi. Io penso solo che qualcosa sta accadendo, come una ribellione da parte della nostra Terra. Sicuramente, tutto questo ci deve far capire che non comandiamo noi il pianeta...ma lui comanda se stesso e l'umanità.
Sicuramente questi fatti sono legati all'inizio della fine dei tempi sulla terra, fine che sicuramente non va intesa in anni o giorni né mesi come la intendete voi: quanti anni ci ha messo Dio Padre Creatore a sistemare la terra, posto nel quale era relegato Satana prima che i due progenitori venissero accolti una volta scacciati dall'Eden?
Sicuramente non un giorno né una settimana; l'inizio della fine del mondo è questo, ma da qui alla fine vera ci vorrà tutto il terzo millennio!
Questo è l'arco di tempo che Dio Padre lascerà all'umanità per redimersi e salvarsi dopo che saranno uscite tutte le Scritture dettate al profeta Levehor, dopo che la Chiesa le avrà approvate e le avrà diffuse…
Certo, ci vorrà tempo, molto tempo secondo il vostro metro di misura temporale.
L'unico dato certo è questo: l'anno 2012 segna una svolta decisiva nel senso che, oltrepassato questo periodo di 12 mesi, succederanno sempre più disastri di tipo naturale a causa dell'inevitabile sconvolgimento degenerativo a cui andrà incontro la terra; questo, non per allarmare nessuno, ma ci si deve rendere conto che purtroppo sia l'umanità sia l'ambiente nel quale vive, dal termine del prossimo anno in poi, subirà profondi cambiamenti che segneranno inevitabilmente un cammino di regressione delle modalità di vita dell'uomo e dell'ambiente stesso nel quale gli esseri viventi vivono.
E questo tipo di regressione sarà avvertita e sempre più marcata in ogni direzione, non solo naturale ma anche occupazionale, economica e nelle varie modalità di vita.
Un giorno si fermeranno le auto perché non ci sarà più carburante a causa dei continui cataclismi, si dovranno trovare nuove fonti di energia, usare meno le auto e andare di più in bicicletta, a piedi o con i mezzi pubblici che saranno comunque ridotti all'indispensabile.
Cosa ci si aspetta da un profondo degrado nel quale oggi l'umanità vive? Solo conseguenze simili a quelle che hanno affrontato Sodoma e Gomorra che tutto sommato, hanno purificato le loro nefandezze nel fuoco… Io ero andato con altri due arcangeli ad avvisarli dell'imminente pericolo; ma loro cosa hanno fatto? Ci hanno scacciato, insultato e deriso.
A noi angeli non scalfisce il rifiuto umano più di tanto anche se ci rattrista molto nel vedere che la volontà del Signore viene ignorata o derisa!
Ma quello che ci rattrista veramente tanto è vedere come, a molti di voi, la Parola di Dio portata dal Figlio Gesù sia già stata relegata nella crisi di fede e coscienza nonchè in quella dei valori; è una situazione questa, che emerge con una chiarezza cristallina!
Maria ha cercato in ogni modo di avvisarvi nelle sue apparizioni e negli scritti del profeta, di aiutarvi cercando di rimandare più tardi possibile l'intervento delle forze demoniache in tal senso, ma la risposta umana alle sue chiamate non è stata né devota né partecipe tanto meno attiva in senso positivo al piano di salvezza che Dio Padre, con lei, ha cercato di attuare in vostro aiuto.


D. Vorrei sapere perché l'arcangelo dà all'umanità la responsabilità di essere l'artefice della sua autodistruzione come se, attraverso il comportamento umano, si potessero evitare o accentuare catastrofi naturali. Come si può affermare che il 2012 segnerà l'inizio della fine dei tempi a causa del comportamento umano… Come può esserci connessione tra questo e la distruzione universale di cui si parla citando il 2012?

R. Il motivo c'è ed è ben chiaro soprattutto agli occhi di chi vi vede dall'esterno, con altri occhi come vi vediamo noi! Voi non credete al fatto che lo sviluppo e il benessere del mondo non vadano di pari passo con la redenzione umana?!
Se non fosse così, perché Gesù, il Figlio di Dio, sarebbe venuto qui nel mondo come essere umano per risollevare dalle sorti del peccato originale l'umanità?
Il nesso che lega la venuta del Messia tra voi più di 2000 anni fa è lo stesso che lega, anche oggi, questo terzo Patto di Alleanza tra Dio e l'uomo attraverso le Scritture dettate al profeta Levehor per la salvezza universale.
Se ci fosse maggior fede e si desse il senso redimente alla vita dell'uomo sulla terra, le vostre condizioni su questo pianeta sarebbero molto migliori; ad esempio, avreste già da tempo messo un freno alla corsa spasmodica del benessere, del superfluo, dello svago e avreste posto un limite alla diffusione dei vizi capitali esasperati in ogni loro forma… nel futuro prossimo potrete solo considerare le conseguenze negative che l'egoismo umano ha prodotto e che continuerà a produrre se mancherà il vero senso delle cose che vi deve rapportare a Dio!
Ora vi trovate di fronte ad una svolta che, per forza di cose, non vi porterà condizioni migliori di vita ma che, sicuramente, vi offrirà la certezza di salvarvi mettendo in pratica la Parola del Padre rivelata in questo millennio.



D. Leggendo sui testi e ascoltando anche molte altre profezie, ho sentito che il 2012 segnerà una svolta nella storia umana. Provo sgomento ed angoscia per il nostro futuro. Sarà proprio così oppure ci sarà un miglioramento? La morte, più o meno, è quasi sempre stata interpretata da me stesso come un passaggio per l'Aldilà. Le nuove rivelazioni mi rassicurano sul dopo, visto che qualcosa di vago sapevo.

R. La notizia riguardante l'anno 2012 secondo cui si verificherebbe un evento catastrofico a danno dell'umanità e del mondo inteso anche come ambiente nel quale vivono tutti gli esseri viventi animali e vegetali che fanno parte del garbenterio (questo mondo), trova la sua spiegazione in due fattori molto importanti: il primo riguarda la catechesi intesa come diffusione della Parola di Dio che non si è concretizzata secondo canoni divini in quanto l'umanità ha sempre declinata abbondantemente il secondo Patto di Alleanza che le avrebbe permesso di entrare nella vita eterna per procedere così con un processo di evoluzione spirituale.
Il secondo fattore invece riguarda più specificatamente un problema ambientale che coinvolge tutti gli esseri viventi sulla terra e conseguentemente anche l'uomo.
Non si devono fare allarmismi inutili su questa fatidica data ma si pensi, con lucida consapevolezza, che Maria è stata autorizzata da Dio a bloccare per 7 anni, col suo marderio di sacrificio (vedi "La porta d'oro"), l'opera di Satana contro l'umanità che si sarebbe scagliata dall'anno 2005 in poi.
Si consideri anche che l'uomo di questo millennio, con la sua continua lotta al potere, ha rovinato per sempre un equilibrio che non gli permetterà più di vivere come si era prospettato un tempo nei Cieli. Con questo non voglio offendere l'uomo: ha compiuto molte innovazioni soprattutto in campo tecnologico, in campo scientifico e sociale ma non ha saputo andare di pari passo con la propria redenzione che sarebbe stata l'unica cosa a porre un freno sia all'ambizione umana, sia alla sfrenata ricerca di benessere e potere.
Se coloro che si sono dedicati ai 7 vizi capitali si fossero dedicati con altrettanto sforzo ad una vita redimente nel Nome di Gesù Salvatore dell'umanità, ora l'umanità non sarebbe ai punti dove si trova.
Il messaggio cattolico ed evangelico, porta inevitabilmente al rispetto sia di sé, del prossimo e dell'ambiente, alla condivisione del benessere con i poveri, alle opere di aiuto verso ammalati e bisognosi oltre che a migliorare sia la qualità di vita, sia al rispetto del creato di cui l'uomo ha abusato da troppi anni.
Cosa ha quindi portato tutto ciò?
Al degrado morale, ambientale e sociale del tessuto umano.
La data 2012 determina quindi l'inizio di un conto alla rovescia che terminerà con la fine del millennio quando avverrà la fine dei tempi; un'involuzione progressiva a carico della vita umana su questa terra che non riuscirà più ad avere una ripresa di quei beni ambientali e sociali su cui poteva progettare un futuro in meglio, cosa che poteva avere solo un tempo. E per tempo, intendo fino al secolo scorso. Il XX secolo ha segnato l'epoca mariana delle grandi apparizioni: Fatima, Lourdes e Medjugorje oltre ad altre apparizioni meno eclatanti…
Ma l'umanità, di fronte al messaggio di aiuto di Maria, cosa ha fatto?
Ha continuato in modo imperterrito la propria vita, segnata dalla scalata ad un benessere spasmodico, alla comodità, al culto di sé a scapito sia delle popolazioni povere, sia dell'ambiente.
Il risultato lo vedete oggi; ma il danno è iniziato dalla ripresa economica del dopoguerra e fino ad oggi non si è ancora arrestato.
Ovvio quindi pensare che il mondo, ovvero il garbenterio, che doveva servire alla purificazione e redenzione nel Nome di Dio prima, e di Gesù, dopo, ha subito una profonda metamorfosi e le pratiche di purificazione presenti in esso non sono più idonee ad accogliere anime che possano concretizzare praticati purificanti e redimenti nel giusto modo. Vi faccio un esempio: secondo il Padre Celeste, chi di voi può dirsi soddisfatto della propria vita, una volta arrivato alla rarefazione (morte)? Chi arriva al termine della vita con la certezza di aver compiuto il possibile, in linea di massima, sia per la propria redenzione che per quella dei familiari con cui ha vissuto? Come può l'uomo di oggi abbandonarsi nelle braccia di Dio, quando sta per oltrepassare la soglia della vita terrena, se non Lo ha mia amato durante la sua esistenza? A livello puramente ideologico, forse. La maggioranza pensa che, una volta arrivati al termine della vita, si penserà anche all'anima, a Dio e a tutto quello che riguarda l'aldilà! Tanto c'è tempo…
Pochissime persone pensano alla propria vita in senso redimente e si avviano consci di doversi presentare al cospetto del Padre ben preparati su quello che li attende.
Eppure il Vangelo di Gesù è stato dato per tutti non solo per pochi, ma per tutti, proprio tutti; e tutti devono oltrepassare la soglia della vita umana per proseguire nella dimensione spirituale!
Ma la maggior parte della gente sembra non curarsi di questo fatto e si dedica con affanno a migliorare solo le proprie condizioni di vita qui, oggi, senza pensare al poi. Ecco perché il mondo ha subito un decadimento così profondo ed è a rischio di guerre atomiche e di guerre virali, oggi più che mai!
Chi poteva temprare l'istinto umano, egoista e ambizioso solleticato da Satana, se non il messaggio di Cristo?
Per cambiare il mondo l'uomo doveva prima cambiare se stesso: tutti voi, chi più chi meno, è responsabile delle sorti umane sia sociali, che ambientali e redimenti.
Nessuno, nella vita, è mai stato esente dal migliorare se stesso e dare buon esempio agli altri nella misura in cui vive la propria vita.
Non sottostare a norme e precetti che potevano limitare il peccato e i 7 vizi capitali ad esso correlati, significava e significa ancor oggi una cosa sola: avviarsi all'autodistruzione. Il demonio ha fatto il possibile per rendere molto evidenti ed importanti le pratiche fisiche, materiali e corporee, inducendo l'uomo a pensare che, su questa terra, egli deve dare il meglio di sé senza limiti né principi pur di soddisfare egoismi e desideri di ogni tipo, soffocando ogni più piccolo limite proprio per dare spazio alla massima acquisizione delle pratiche di soddisfazione in ogni settore!
La conseguenza maggiore l'ha pagata la famiglia, nucleo fondamentale ed insostituibile sul quale si regge la vostra società; mancando il supporto religioso, la famiglia di oggi si sfalda con estrema facilità; le separazioni, fondate sugli egoismi e sul benessere da raggiungere a qualunque costo, a discapito dell'unione familiare, sono i modelli che ispirano coloro che non hanno principi e non accettano sacrifici nel nome di un'unione sacra che viene vista come un limite di sé, senza considerare la corsa a quel benessere che vuole soddisfare gli egoismi dei figli invece di spronare l'impegno dei genitori nell'educazione!
Cosa vi aspettate a questo punto della vostra storia umana?
Pensate forse che Sodoma e Gomorra fossero molto diverse dalle vostre metropoli o dai Paesi che vivono su divertimenti, accaparramenti di beni materiali, industrie o quant'altro possa soddisfare ogni desiderio umano a discapito di un minimo percorso di redenzione?
Io, come angelo messaggero, sono stato già mandato qui un tempo per avvisare le popolazioni di allora sui pericoli che stava affrontando con un tenore di vita pagano, egoista e presuntuoso!
Pensate che il mio richiamo oggi sia diverso da quello di allora?
Se Dio Padre, con Amore sconfinato e Misericordia, viene qui oggi per darvi rivelazioni attraverso un profeta che Gli faccia da portavoce, con verità che scuotano le vostre coscienze e manda me, quale suo indegno messaggero, per portarvele e per dirvi che l'ultimo millennio di storia umana è iniziato e che dal 2012 peggioreranno in modo visibile e concreto le pratiche di vita su questo mondo, in ogni senso, crediate non sia arrivato il momento di ascoltarLo?

***


ALTRE DOMANDE:


D. Leggendo sui testi e ascoltando anche molte altre profezie, ho sentito che il 2012 segnerà una svolta nella storia umana. Provo sgomento ed angoscia per il nostro futuro. Sarà proprio così oppure ci sarà un miglioramento? La morte, più o meno, è quasi sempre stata interpretata da me stesso come un passaggio per l'Aldilà. Le nuove rivelazioni mi rassicurano sul dopo, visto che qualcosa di vago sapevo.

R. La notizia riguardante l'anno 2012 secondo cui si verificherebbe un evento catastrofico a danno dell'umanità e del mondo inteso anche come ambiente nel quale vivono tutti gli esseri viventi animali e vegetali che fanno parte del garbenterio (questo mondo), trova la sua spiegazione in due fattori molto importanti: il primo riguarda la catechesi intesa come diffusione della Parola di Dio che non si è concretizzata secondo canoni divini in quanto l'umanità ha sempre declinato abbondantemente il secondo Patto di Alleanza che le avrebbe permesso di entrare nella vita eterna per procedere così con un processo di evoluzione spirituale.
Il secondo fattore invece riguarda più specificatamente un problema ambientale che coinvolge tutti gli esseri viventi sulla terra e conseguentemente anche l'uomo.
Non si devono fare allarmismi inutili su questa fatidica data ma si pensi, con lucida consapevolezza, che Maria è stata autorizzata da Dio a bloccare per 7 anni, col suo marderio di sacrificio (vedi "La porta d'oro"), l'opera di Satana contro l'umanità che si sarebbe scagliata dall'anno 2005 in poi.
Si consideri anche che l'uomo di questo millennio, con la sua continua lotta al potere, ha rovinato per sempre un equilibrio che non gli permetterà più di vivere come si era prospettato un tempo nei Cieli. Con questo non voglio offendere l'uomo: ha compiuto molte innovazioni soprattutto in campo tecnologico, in campo scientifico e sociale ma non ha saputo andare di pari passo con la propria redenzione che sarebbe stata l'unica cosa a porre un freno sia all'ambizione umana, sia alla sfrenata ricerca di benessere e potere.
Se coloro che si sono dedicati ai 7 vizi capitali si fossero dedicati con altrettanto sforzo ad una vita redimente nel Nome di Gesù Salvatore dell'umanità, ora l'umanità non sarebbe ai punti dove si trova.
Il messaggio cattolico ed evangelico, porta inevitabilmente al rispetto sia di sé, del prossimo e dell'ambiente, alla condivisione del benessere con i poveri, alle opere di aiuto verso ammalati e bisognosi oltre che a migliorare la qualità di vita e il rispetto del creato di cui l'uomo ha abusato da troppi anni.
Cosa ha quindi portato tutto ciò?
Al degrado morale, ambientale e sociale del tessuto umano.
La data 2012 determina quindi l'inizio di un conto alla rovescia che terminerà con la fine del millennio quando avverrà la fine dei tempi; un'involuzione progressiva a carico della vita umana su questa terra che non riuscirà più ad avere una ripresa di quei beni ambientali e sociali su cui poteva progettare un futuro in meglio, cosa che poteva avere solo un tempo. E per tempo, intendo fino al secolo scorso. Il XX secolo ha segnato l'epoca mariana delle grandi apparizioni: Fatima, Lourdes e Medjugorje oltre ad altre apparizioni meno eclatanti…
Ma l'umanità, di fronte al messaggio di aiuto di Maria, cosa ha fatto?
Ha continuato in modo imperterrito la propria vita, segnata dalla scalata ad un benessere spasmodico, alla comodità, al culto di sé a scapito sia delle popolazioni povere, sia dell'ambiente.
Il risultato lo vedete oggi; ma il danno è iniziato dalla ripresa economica del dopoguerra e fino ad oggi non si è ancora arrestato.
Ovvio quindi pensare che il mondo, ovvero il garbenterio, che doveva servire alla purificazione e redenzione nel Nome di Dio prima, e di Gesù, dopo, ha subito una profonda metamorfosi e le pratiche di purificazione presenti in esso non sono più idonee ad accogliere anime che possano concretizzare praticati purificanti e redimenti nel giusto modo. Vi faccio un esempio: secondo il Padre Celeste, chi di voi può dirsi soddisfatto della propria vita, una volta arrivato alla rarefazione (morte)? Chi arriva al termine della vita con la certezza di aver compiuto il possibile, in linea di massima, sia per la propria redenzione che per quella dei familiari con cui ha vissuto? Come può l'uomo di oggi abbandonarsi nelle braccia di Dio, quando sta per oltrepassare la soglia della vita terrena, se non Lo ha mai amato durante la sua esistenza? A livello puramente ideologico, forse. La maggioranza pensa che, una volta arrivati al termine della vita, si penserà anche all'anima, a Dio e a tutto quello che riguarda l'aldilà! Tanto c'è tempo…
Pochissime persone pensano alla propria vita in senso redimente e si avviano consci di doversi presentare al cospetto del Padre ben preparati su quello che li attende.
Eppure il Vangelo di Gesù è stato dato per tutti non solo per pochi, ma per tutti, proprio tutti; e tutti devono oltrepassare la soglia della vita umana per proseguire nella dimensione spirituale!
Ma la maggior parte della gente sembra non curarsi di questo fatto e si dedica con affanno a migliorare solo le proprie condizioni di vita qui, oggi, senza pensare al poi. Ecco perché il mondo ha subito un decadimento così profondo ed è a rischio di guerre atomiche e di guerre virali, oggi più che mai!
Chi poteva temprare l'istinto umano, egoista e ambizioso solleticato da Satana, se non il messaggio di Cristo?
Per cambiare il mondo l'uomo doveva prima cambiare se stesso: tutti voi, chi più chi meno, siete responsabili delle sorti umane sia sociali, che ambientali e redimenti.
Nessuno, nella vita, è mai stato esente dal migliorare se stesso e dare buon esempio agli altri nella misura in cui vive la propria vita.
Non sottostare a norme e precetti che potevano limitare il peccato e i 7 vizi capitali ad esso correlati, significava e significa ancor oggi una cosa sola: avviarsi all'autodistruzione. Il demonio ha fatto il possibile per rendere molto evidenti ed importanti le pratiche fisiche, materiali e corporee, inducendo l'uomo a pensare che, su questa terra, egli deve dare il meglio di sé senza limiti né principi pur di soddisfare egoismi e desideri di ogni tipo, soffocando ogni più piccolo limite proprio per dare spazio alla massima acquisizione delle pratiche di soddisfazione in ogni settore!
La conseguenza maggiore l'ha pagata la famiglia, nucleo fondamentale ed insostituibile sul quale si regge la vostra società; mancando il supporto religioso, la famiglia di oggi si sfalda con estrema facilità; le separazioni, fondate sugli egoismi e sul benessere da raggiungere a qualunque costo, a discapito dell'unione familiare, sono i modelli che ispirano coloro che non hanno principi e non accettano sacrifici nel nome di un'unione sacra che viene vista come un limite di sé, senza considerare la corsa a quel benessere che vuole soddisfare gli egoismi dei figli invece di spronare l'impegno dei genitori nell'educazione!
Cosa vi aspettate a questo punto della vostra storia umana?
Pensate forse che Sodoma e Gomorra fossero molto diverse dalle vostre metropoli o dai Paesi che vivono su divertimenti, accaparramenti di beni materiali, industrie o quant'altro possa soddisfare ogni desiderio umano a discapito di un minimo percorso di redenzione?
Io, come angelo messaggero, sono stato già mandato qui un tempo per avvisare le popolazioni di allora sui pericoli che stavano affrontando con un tenore di vita pagano, egoista e presuntuoso!
Pensate che il mio richiamo oggi sia diverso da quello di allora?
Se Dio Padre, con Amore sconfinato e Misericordia, viene qui oggi per darvi rivelazioni attraverso un profeta che Gli faccia da portavoce, con verità che scuotano le vostre coscienze e manda me, quale suo indegno messaggero, per portarvele e per dirvi che l'ultimo millennio di storia umana è iniziato e che dal 2012 peggioreranno in modo visibile e concreto le pratiche di vita su questo mondo, in ogni senso, non crediate sia arrivato il momento di ascoltarci?

***

D. In una trasmissione televisiva, si è parlato di alieni che vengono sulla terra perchè vogliono migliorare la loro razza con l'aiuto degli esseri umani. Una signora dice di aver abortito un essere mostruoso (fatto vedere in TV) che era stato concepito con la fecondazione di alieni... Dice anche di aver avuto 18 gravidanze tutte interrotte al secondo o terzo mese ad opera di alieni che prelevavano il feto. Com'è possibile una cosa del genere?

R. Purtroppo esistono sulla terra fatti del genere, ma per ora non ve ne posso parlare. Rimando pertanto una risposta dettagliata nelle prossime pubblicazioni che includono tematiche relative al quarto libro "Dio è tra noi" che è stato dettato da Dio Padre nel quale vi sono rivelazioni importanti che includono anche questo argomento. Non chiedetemi mai se una persona che sta ancora vivendo è dedita o meno a mansioni sataniche di collaborazioni con esseri non angelici o se è stata incaricata proprio dal demonio, di portare sulla terra incarnazioni demoniache, perché questo io non ve lo posso rivelare. Non perché non lo sappia, ma perchè Dio Padre, nell'ambito del rispetto per la vostra libertà, non vuole che si condanni qualcuno prima che abbia compiuto, fino alla fine, il suo percorso sulla terra. Gesù è morto anche per chi lo rifiuta, non solo per chi lo ama. Quindi, fin quando vive sulla terra, una persona può sempre salvarsi e redimere nel Nome di Gesù per i suoi meriti.

***

D. Com'è possibile che nei messaggi si parli della fine dei tempi riferita alla fine del millennio, quando tutte le varie profezie indicano la stessa imminente, con la venuta di un tempo di pace e di primavera, come detto a Medjugorie. Come si può prospettare un tempo futuro così tremendo, quando aspettiamo i cieli nuovi e la terra nuova?

R. Io non ho mai profetizzato un futuro tremendo, perché il futuro è nelle mani dell'uomo e non nelle mie. Sono stati scritti messaggi di profetiche sventure che rimangono validi solo se rimane costante il livello di redenzione molto basso come quello di oggi. Se l'umanità invece si converte, ben vengano cieli nuovi e la pace! Maria incoraggia sempre l'umanità: prospetta un tempo di pace ma se è l'uomo che vuole la pace e la primavera! Se questo avverrà, quindi, sarà solo merito dell'uomo non degli angeli né di altre presenze celesti. Noi dal Cielo possiamo solo aiutarvi, il resto lo fate a voi: sarete infatti voi a decidere se amare Dio e redimere per salvarvi, oppure entrare nel tunnel dell'ombra e della dannazione. La scelta è solo vostra, perchè voi siete nati liberi, liberi di fare o meno l'interesse per la vostra salvezza! Gesù, dall'alto della croce non ha detto: "..siete obbligati a seguirmi altrimenti io vi condanno." Ma ha detto : "Chi mi ama mi segua!" e non ha obbligato alcuno a seguirlo. Quindi sta a voi e solo a voi scegliere tra la pace e la sventura. Noi in ogni modo, e Maria per prima, ci prodighiamo per avvisarvi dell'imminente pericolo, data la vostra scarsa redenzione nel Nome del Signore: il resto è solo compito vostro. E' l'uomo che scrive la sua storia. Non Dio!


D. Come si possono accettare certe cose che l’Arcangelo Gabriele chiama verità se queste non sono ancora state accettate ed approvate dalla Chiesa? Nessuno può pretendere che le sue parole siano accettate, quale Parola di Dio, se non c’è l’approvazione ecclesiastica. Chi ci garantisce poi, che quello che dice questo angelo non sia una sua invenzione?
R. Rispondo ora al quesito relativo al fatto che, io stesso, come garante angelico messaggero dello Spirito Santo detti le Verità che Dio Padre mi ha concesso di dettare in questo millennio e che queste siano da accettare o meno senza che sia resa necessario il discernimento da parte della Chiesa. Innanzitutto, quale messaggero dello Spirito Santo Divino, informo che un angelo è sufficientemente preparato e dotto in materia teologica ed è autorizzato a parlarne col genere umano solo dopo che sia stato incaricato da Dio; questo per il bene della redenzione umana.
A quanto poco è servita l’umiltà tanto predicata nel Vangelo da Gesù: come siete poco disponibili e poco propensi ad accettare le Verità che vi vengono esposte solo per il vostro bene, a discapito di chi si trova a doverle diffondere!
Cercherete, un giorno, di riprendere il discorso con me perché le cose che ho da dirvi sono molte e riguardano la verità, quella Verità tutta intera che io, Spirito di verità, sono qui per raccontarvi e per aiutarvi a ritrovare il vero e santo senso della vita. Sapere che Arcangelo Gabriele è qui per voi, rinunciando ad ogni suo potere angelico, sapere che ha fatto di una persona, assai lontana dalla verità, un profeta profondamente redento e voluto da Dio per il vostro bene, secondo un grande disegno divino, sembra che poco vi importi. Ciò che vi importa, a quanto pare, è sminuire la grandezza di un progetto di Dio che da tempo, da molto tempo, si andava concretizzando nella Mente divina e di questo io sono veramente a conoscenza: forse non avete fatto così anche con Maria? Medjugorje avrebbe dovuto essere il ponte di salvezza tra Dio e l’uomo e, se tutti voi vi foste convertiti, come avreste dovuto, e se ciò fosse veramente accaduto, forse oggi io non sarei qui a veicolare la Parola di Dio come non avveniva più da oltre 2000 anni! Comunque, a parte la mia “situazione” angelica, di cui ero stato già messo al corrente proprio dal Figlio di Dio che, amandovi molto, mi aveva spiegato il fatto di dover accettare per voi molte sofferenze e molte ingiurie con la massima umiltà e generosità così come Lui ha fatto nel venire qui per il vostro bene, io sapevo bene quanto sarebbe stato difficile essere accettato anche dalla Chiesa di cui, come rappresentante angelico, io serbo il massimo rispetto. La Chiesa di Cristo è il fondamento della vostra fede, è il fondamento su cui si basa la Verità contenuta nella Rivelazione di Gesù e nella Bibbia ed esprime la propria infallibilità in fatto di sapere divino e di contenuti teologici nella persona del Papa rappresentante di Gesù Cristo in terra a cui io stesso, tramite il profeta, ho inviato molti messaggi di redenzione da diffondere, dietro richiesta di Dio Padre. So che solo alcuni degli scritti sono stati letti, ma Dio ora dice: “Se non accetteranno di collaborare con Me in questo grandioso Piano di salvezza voluto da Me Stesso, da Mio Figlio Gesù Cristo e da Maria, io devo modificare i miei Piani: il tempo non è amico della redenzione umana! Occorre che si completino, in tempi stabiliti e veloci, le Sacre Scritture riportanti la Mia Parola. L’uomo è libero di accettarMi e di amarMi: ma si sappia, Gabriele, che chi non Mi accetterà, attraverso le rivelazioni che verranno da te fatte nel mio Nome, dovrà rendere conto proprio a Me una volta che verrà qui al mio cospetto nella Vita Eterna! Gamaliele, al tempio delle persecuzioni contro gli Apostoli, metteva cautamente in allarme il Sinedrio…ora tu devi fare altrettanto! Se non vogliono accettarMi, attraverso questa rivelazione, Io devo comunque progredire nell’informare le Mie creature su cose che devono assolutamente sapere per il bene della loro salvezza: è scaduto il tempo dell’attesa; ora Io devo procedere nell’interesse della salvezza dell’uomo. Ho molte cose da dire che serviranno soprattutto alla Mia Chiesa per meglio evangelizzare e responsabilizzare il cristiano di oggi. C’è molto da chiarire, voglio che l’uomo si ponga coscientemente di fronte al fatto che ogni uomo è anche Mio figlio e che tutti loro, nessuno escluso, sono figli di Dio! Non posso attendere oltre e stare a guardare come Satana si diverte a stordire l’umanità con le sue mezze verità: l’umanità di oggi, per salvarsi, ha un estremo bisogno di chiarezza! Gabriele, vai e parla nel mio Nome. Io lo concedo per l’intercessione del Cuore Immacolato di Maria.” Così è stato e così è: ma se la Parola di Dio, in questo Nuovo Patto di Alleanza che Lui vuole stipulare con voi, non sarà accettata, io devo dire questo a tutti voi nel Nome di Dio: si apriranno tempi molto difficili se rifiuterete la Parola del Signore che vi viene portata da me; non perché io sia un angelo superiore a chissà chi e nemmeno perché parlo con l’intento di minacciarvi, ma perchè Dio Padre vi vuole parlare e merita tutta l’attenzione e l’accoglienza migliore che i Suoi figli dovrebbero darGli! Questo, e solo questo, io ho chiesto e chiedo tutt’ora a tutti: Dio ha dato sette anni, dalla pubblicazione del primo libro, alle due grandi nazioni che Maria ha richiamato alla conversione nel suo messaggio di Fatima dettato al profeta Levehor sul terzo libro “Il quaderno delle rose”: dobbiamo attendere altri anni ancora, prima che venga accettata la Verità che Dio vuole dare ai Suoi figli?!
Per caso, voi tutti, non state esagerando con la presunzione nel voler far attendere la diffusione della Verità di Dio? Ricordate che, nelle sfere celesti, nulla di quanto è già stato detto nelle Sacre Scritture va in direzione opposta a quanto sto dicendo io: semmai il mio compito è quello di aggiungere cose nuove e redimenti per il bene della vostra salvezza, cose che sono comunque volute da Dio per voi! E se alcune volte le mie parole non sono sufficientemente chiare, nella stesura dei sacri testi dettati al profeta, io con umiltà angelica ne chiarirò sempre il perfetto significato! Questo è il mio compito, il compito che Dio Padre e Nostro Creatore, mi ha assegnato. Forse, l’umanità di oggi sta dimostrando che la Parola di Dio, contenuta nel Santo Vangelo di Cristo Gesù, è ancora ascoltata e accettata come tale?
Credete che Dio sia sordo alle preghiere di molti che dedicano la loro vita alla conversione dei peccatori? Ecco perché ha mandato me a parlare come Messaggero della Sua Divina Volontà! La sapienza divina procede per gradi, proprio per essere da voi compresa e assimilata nel migliore dei modi: ecco perché dal 2004, ogni anno, è uscito un libro di Sapienza Divina voluto da Dio Padre per la vostra salvezza. Converrebbe davvero, a questo punto, che voi tutti metteste da parte la vostra presunzione e concedeste ad un angelo di Dio, che ha sacrificato tutto sé stesso per la sua missione, di essere ascoltato almeno nel vostro interesse e nell’interesse della vostra salvezza! Questo è quanto Dio oggi, vuole da voi, umanità del Signore. Non serve a nulla, quindi, che si provochi ora, un angelo di Dio con domande fondate su una lettura incompleta e superficiale traendone affrettate conclusioni. Ricordate uomini del Signore: l’umiltà è la grande dote di Dio, la presunzione è la sua “condanna”.

-----------------------------------------------------------

D. Chi sono in realtà gli angeli decaduti e perchè se ne parla poco?
R. Secondo quanto è scritto nella Bibbia, Dio ha creato prima gli angeli e poi il cosmo. Il mistero della creazione del mondo materiale è certamente mirabile, in quanto procede dalla onnipotenza e sapienza di Dio; ma di sicuro raggiunge il suo significato solo quando avviene la creazione dell'uomo perché è solo con la presenza dell'uomo che tutto il creato sensibile, a cui l'uomo appartiene, si ricongiunge a Dio, suo creatore. L'uomo, creato a immagine e somiglianza di Dio (Genesi 1,26), essendo essere razionale, ha la possibilità di ricongiungersi al suo Creatore e di comunicare con lui. Il mondo materiale invece, pur avendo la sua origine da Dio, di per sé non può godere di uno scambio diretto e immediato con il suo Creatore, da cui dipende totalmente e passivamente. Noi angeli, spiriti celesti, non siamo sottoposti, per natura, a un rapporto immediato con questo mondo materiale. Non era questo lo scopo di Dio; ai nostri occhi, il mondo materiale non aveva un perché fino a quando non comparve nel mondo la creatura razionale, l'uomo, che aveva una relazione immediata con Dio, essendo un essere intelligente e libero, ed era in grado di dare significato a tutto il mondo materiale, innalzando la lode del Creatore. Noi, all'inizio dei tempi, siamo stati creati da Dio al vertice della perfezione perchè Lui ha voluto così, non per merito quindi; Lui ci ha dotati di bellezza, bontà e splendore, ecco perchè noi siamo servi del Signore e mettiamo al vostro servizio e secondo quanto la Volontà di Dio ci chiede, la nostra presenza, sapienza e intelligenza per il bene della vostra redenzione; ma alcuni angeli, per loro autonoma decisione (primo libro “La porta d'oro”), si sono ribellati e sono divenuti perfidi. Tale caduta quindi ha generato questi spiriti creati inizialmente con libera scelta, ma imperfetti e traviati dall'errore per aver radicalmente e irrevocabilmente rifiutato Dio e il suo Regno. La ribellione di questa parte degli angeli, capeggiata da Lucifero, è precedente alla creazione dell'uomo e ha trovato la massima realizzazione nella tentazione satanica da parte del demonio verso l'uomo fin dalle origini. Non ci si stupisca quindi se l'uomo ancora oggi subisce le tentazioni del maligno! Non è per vanto che affermo questo, ma senza noi angeli al servizio dell'Onnipotente col marderio, la redenzione umana nel Nome di Gesù non sarebbe attuabile nei termini da Lui Stesso stabiliti. Chiamatelo pure Spirito Santo Divino di cui noi siamo i messaggeri: rimane sempre il fatto che, da Gesù in poi, non solo l'umanità ha ricevuto un enorme beneficio di Grazia e salvezza, ma anche il nostro compito con voi è radicalmente cambiato. Sono venuto qui per volere divino per parlarvi anche di questi argomenti così che i ministri di Dio abbiano nuovi e molteplici argomenti sul mondo angelico, in relazione a quel meraviglioso disegno di salvezza che Dio Padre ha preparato per tutti voi. Sta a voi ora fare vostre le verità che vi sto raccontando; al termine dell'esistenza del profeta che sta scrivendo, il mio compito terminerà perchè il secondo profeta che le succederà avrà altri compiti con altre modalità.

D. Un'anima, già condannata e finita all'inferno, può avere ancora la possibilità di salvarsi al momento del Giudizio Universale?

R. Purtroppo no. Non per condanna, ma per scelta. La dannazione è una scelta compiuta dall'anima che l'ha voluta, per cui l'anima che si definisce dannata ha in sé un significato chiaro e preciso: la ribellione a Dio e l'adesione a ciò che Satana le ha proposto. Non vi sono altre alternative.
Il giudizio universale sarà la logica conseguenza di ciò che resterà sulla terra: da una parte andranno i giusti rimasti su questa terra e dall'altra demoni e dannati seguaci di Satana che rimarranno qui perchè questo è il loro mondo in quanto hanno negato per sempre la vita.

D. Sono un religioso e, da un po’ di tempo, sto studiando le Verità della Nuova Evangelizzazione contenuta nei Testi. Sono convinto e “sento” che l’Autore Primo dei libri che le contengono è Dio. Solo Lui può parlare come si parla in essi. Uno che non sia Dio e che si presenti nella maniera come appare dai libri, può solo essere un alienato mentale, incapace di produrre tali opere.
Tuttavia, data la grande trascendenza di certe verità, per essere sicuro, in modo assoluto, di non aver frainteso una cosa per un’altra, vorrei la vostra conferma su di esse.
Chiedo: ho interpretato bene, nel loro insieme, quei passi che farebbero concludere che, alla “fine” non ci sarà più alcun dannato; né Satana, né Angeli, né uomini, ma solo Dio attorniato dalle sue creature , rimaste o ritornate tutte buone per il pentimento offerto da Dio e per la purificazione, le quali canteranno nella gioia più perfetta, in eterno, la Bontà e la Misericordia del Signore?

R. Sul quesito riguardante essenzialmente un argomento tanto caro ai teologi, è stato ampiamente risposto a pag. 82 della prima raccolta.
Dio Padre mi ha mandato per compiere un marderio straordinario col profeta e, fino al termine della sua vita, oltre a diffondere le Verità Divine, io risponderò con piacere a tutte le domande di carattere esistenziali che voi vorrete pormi purchè questo giovi alla vostra redenzione e conseguentemente alla vostra salvezza.
Gesù, morendo sulla croce, ha dato il via ad un conto alla rovescia tra la Sua venuta e la fine dei tempi, anche se si tratta di millenni, perché poco più tardi della sua venuta e precisamente nell’anno ‘70, come ho già detto in altri capitoli, questo mondo ha assunto il significato di luogo e modalità, nelle sue infinite sfaccettature, del purgatorio che sommato alle pratiche di redenzione è stato da Dio Stesso chiamato garbenterio in occasione di questo Suo Marderio tra voi, in cui Lui vi sta parlando tramite il profeta Levehòr per la vostra salvezza.
Dio, nella sua Onniscienza, non ha in Sè la scansione temporale per cui, la Trinità, ovvero Dio Uno e Trino, essere presente nella vostra storia in questo secolo piuttosto che in un altro, ad esempio, poco cambia; cambia comunque la sostanza delle cose perché, prima di Gesù, le cose sulla terra andavano in un modo ma dopo di lui i vostri percorsi di purificazione e di redenzione hanno assunto l’aspetto di un disegno divino da attuare qui sulla terra con i mezzi della grazia santificante portata proprio da lui. Questo è stato possibile grazie anche all’esempio di molti santi e martiri che vi hanno dimostrato che la santità si può raggiungere proprio qui per le grazie e per i meriti che Gesù vi ha offerto.
Dio vi ha creati liberi e liberi dovete rimanere fino alla fine per cui la data della fine dei tempi, ricordate bene umanità del Signore, la scriverete solo voi, ovvero quando su questa terra tutti i giusti se ne saranno andati e coloro che credono in Me avranno affrontato il giudizio nella revisione vitale. Gli unici che resteranno qui, alla loro rarefazione, non si redimeranno perché essi stessi non lo vorranno più fare e ritorneranno qui con praticati sempre peggiori nella sofferenza, nella violenza e nel male.
In pratica questa terra perderà il suo senso redimente e le forme di vita presenti fino ad allora che hanno accompagnato la vita dell’uomo, si estingueranno.
Da allora in poi questo posto, che Dio aveva destinato solo per coloro che si sarebbero auto condannati alla dannazione eterna seguendo Satana, tornerà ad essere quel luogo di desolazione che era prima che Lui attuasse la creazione sulla terra tanto ben descritta nella Genesi.
Questo in sintesi è quello che succederà: questo mondo per ora si chiama garbenterio, ovvero mondo dove l’uomo, quale figlio di Adamo ed Eva, viene per purificare ma soprattutto per redimere con un’opera di conversione che non solo dovrebbe aiutare il suo prossimo a star meglio, ma che proprio per il Nuovo Patto di Alleanza offerto da Gesù, dovrebbe sconfiggere per sempre Satana come ormai vi ho spiegato più volte! Il mondo così com’è, anche se si sta lentamente estinguendo nelle sue pratiche di purificazione, non si può ancora definire del tutto inferno ma lo sarà solo dopo che l’ultimo giusto sarà vissuto su terra. Questa data, anche se approssimativamente per quanto riguarda l’arco di tempo che voi potreste chiedermi esattamente in anni, non sarà protratta oltre la soglia della fine di questo glorioso millennio, che vede Dio Onnipotente parlare ad un profeta, affinché diffonda la Sua Parola per il bene della salvezza umana.
Il cerchio si chiude così com’era iniziato: Dio aveva aperto un discorso con l’uomo, dando un tempo la Sua Parola nell’antichità ai profeti, per avviare l’umanità alla redenzione: ora chiude questo lungo discorso che ha fatto nei tre millenni di storia che si sono succeduti dopo la venuta di Gesù, nel medesimo modo con cui Dio aveva iniziato.
Quando Dio parla direttamente all’umanità, lo fa sempre con questa modalità: parla attraverso la testimonianza dei Suoi profeti.
E per profeti intendo coloro che, fin dai tempi antichi, hanno parlato per l'Onnipotente nella realtà umana e non coloro che hanno predetto inutilmente la fine dei tempi in questa o quella data escludendo, dalle loro parole e dalle loro opere, il Vero e Unico Dio in Tre Persone!

-------------------------------------------------------------


D. Sono molti i dubbi che sorgono circa l'autenticità di queste affermazioni e non ultimo il fatto che un intervento divino nell'umanità, come quello dichiarato pubblicamente da Gabriele, quale messaggero divino nel portare queste verità, comporta di solito dei segni che fanno credere a comprova che quanto detto è veramente Parola di Dio: come possiamo accettare una nuova figura profetica senza questi segni?

R. Essere qui su questa terra, include per noi angeli due componenti ben distinte tra di loro anche se collegate. La prima è che voi sulla terra siete assolutamente liberi di scegliere e di agire così come Dio Vostro Padre vi ha creati. Pertanto io non potrò mai entrare nel vostro libero arbitrio se non dietro incarico divino, offrendovi un motivo di redenzione attraverso certe mie parole. Il secondo aspetto invece riguarda questo: noi angeli, come sapete, siamo perfetti rispetto a voi uomini perché aderiamo perfettamente, con volontà e intelligenza alla Volontà di Dio.
Ora, se un angelo si discostasse, peccherebbe di imperfezione; pertanto non sarebbe più tale per sua definizione. Ma non crediate che gli angeli passivamente obbediscono e passivamente non sappiano creare essi stessi la loro evoluzione: essere angeli significa soprattutto concretizzare, con operati e mansioni, percorsi personali frutto di una volontà intelligente che siano il più possibile consoni alla Volontà di Dio in un ambito quindi di perfezione. Si potrebbe anche dire, senza ombra di dubbio, che il nostro operato non serve solo alla vostra redenzione, quando dobbiamo intervenire in questioni tipicamente garbenteriche (terrestri) ma che questo serve anche alla nostra evoluzione spirituale angelica e ci eleva sempre più in santità.
Perché dico questo? Perché appare evidente, nelle domande, che siete ancorata alla ricerca di segni tangibili che diano atto, nella concretezza delle cose materiali, sia a confermare la mia presenza col profeta Levehor, sia per avere prove tangibili che quanto essa scrive sia veramente Parola di Dio.
Io, come angelo del Signore, invito a soffermare l'attenzione su una cosa molto, molto importante che rientra proprio nel campo delle prove concrete: com'è partita questa mia dettatura celeste e dell'Eterno Padre Stesso, non che di Maria e di Gesù che hanno rilasciato innumerevoli messaggi al profeta Levehor?
Con una sentita e autentica conversione, da parte del profeta, nel Nome di Gesù il Figlio di Dio!
Questo è il segno tangibile e più bello che voi potevate avere e che mette a tacere anche gli assilli più sottili di ispirazione demoniaca. Dio vuole le conversioni dei vostri cuori, non vuole dare altri segni: si stanno verificando molte conversioni di persone che, dopo un'attenta lettura, si accostano dopo molti anni di indifferenza, ai sacramenti percorrendo la via della redenzione con grande fede come mai era successo prima! Le conversioni sono il segno tangibile che lega gli scritti pubblicati dal profeta Levehor con la Parola di Dio; se così non fosse, coloro che ora hanno fede in Dio, in Gesù e in Maria, avrebbero già costruito una religione nuova di stampo eretico o settario basata magari sulla mia persona angelica o su altre "presenze" celesti come molti fanno, erroneamente, dopo letture di stampo new-age,
Io non sono qui né per ottenere vostre preghiere per me tanto meno per farmi adorare o venerare: sono qui in veste di messaggero dello Spirito Santo in quanto Dio Padre mi ha incaricato di venire sulla terra per donare, all'umanità di questo millennio, certe rivelazioni che Lui e solo Lui ha deciso di offrirvi per il bene vostro e della vostra salvezza che non si discostano minimamente dai principi del Vangelo di Gesù il Figlio Dio, morto e resuscitato per la vostra salvezza più di 2000 anni or sono.
Questo è il fondamento di tutta questa opera relativa al nuovo Pentateuco del terzo millennio che il profeta sta diffondendo; essa risponde solo ad una chiamata di Dio, assolutamente priva di interessi personali. Ringraziate Dio Padre per questo immenso dono e siate grati a chi svolge con me, nel mondo e per il mondo, a suo totale discapito, l'opera di diffusione delle Verità, volute da Dio Onnipotente, per amore di tutti voi!
Per praticità vostra ho elencato, in 10 brevi punti, i motivi cardinali per cui credere in questa operazione di salvezza voluta da Dio.
L'ho già fatto nella prima raccolta di "Domande e risposte" ma è bene che lo leggiate anche in questa seconda pubblicazione.


Leggeteli con molta attenzione e fateli vostri con fede e soprattutto con amore
verso Dio, Vostro Padre e Vostro Creatore!


-------------------------------------------------------------------


10 MOTIVI PER CREDERE
1. Se questa operazione di salvezza, voluta da Dio Padre per l'umanità di questo millennio, non fosse autentica, il profeta si ritirerebbe volentieri dal suo compito al quale si dedica solo ed esclusivamente perché le è stato richiesto solo da Dio. Essere profeti della Parola di Dio, umanamente è sempre svantaggioso: basta guardare ai profeti del passato.
2. Accettare quanto un profeta dice nel Nome di Dio, implica sempre una buona dose di fede da parte vostra: è stato così anche per i profeti del passato e lo è anche oggi. Una cosa però dovete sempre tener presente: quando Dio parla lo fa solo nell'interesse della salvezza umana e per nessun altro motivo. Inutile quindi cercare altri profeti che dichiarino, senza mezzi termini, di poter dimostrare che essi sono i detentori della verità e che lo vogliano dimostrare nella concretezza della realtà umana. La Parola di Dio non affonda mai le sue radici nella concretezza della natura umana, ma nella realtà dello spirito. Al massimo si possono ricevere aiuti tramite Maria che, nelle sue apparizioni, ha chiaramente dimostrato che Dio esiste, vi ama e che è in tutti voi. Non si è mai manifestata per altri motivi: essa è venuta qui solo ed esclusivamente per la vostra salvezza e per incentivare la vostra fede!
3. Le garanzie sulla veridicità dei contenuti riportati sorgono su di una sola certezza: io sono qui con lei, incaricato da Dio di essere il garante angelico di ogni parola pronunciata, nel Nome del Signore, dal profeta: essa non parla per sé, ma per Dio. Chi ne è il responsabile sono io, Gabriele Arcangelo, inviato qui da Dio Stesso per questo motivo. Inutile quindi sottoporre il profeta a domande sibilline che riguardino i pensieri e le realtà nascoste dei pensieri della gente: essa deve parlare per conto delle verità che le sono state dettate da Dio in questa operazione di salvezza voluta da Lui e non deve parlare di altre cose. Già i discorsi relativi a questi temi esistenziali, non saranno pochi, anzi; io prevedo, secondo quanto Dio mi ha detto, che la restante vita del profeta non basterà per rispondere a tutti i quesiti che il genere umano le rivolgerà in merito a quanto è scritto sui Sacri testi a lei dettati da Dio. Ma io sono qui anche per rispondere alle vostre domande tramite lei, pur che esse servano alla redenzione umana e a non soddisfare solo curiosità.
4. Non si facciano supposizioni che quanto ci sia scritto su testi sia di stampo demoniaco: nessun demone parla in nome di Gesù Cristo affermando di essere morto sulla croce e risorto per voi e per la vostra salvezza! E nemmeno vi esorterà alla confessione e alla pratica dei Sacramenti come faccio io. Una delle prime falsità di Satana è l'affermare che Gesù è morto perché Satana ha voluto vincere su di lui non perché Gesù ha sconfitto la morte dall'alto della croce, accettando l'estremo sacrificio, mettendo proprio il demonio in ginocchio! Non fatevi prendere in giro dalle lusinghe di Satana: credete che non stia facendo il possibile pur di allontanarvi dalla lettura delle verità contenute nei Sacri Testi dettati? Lo sta facendo e lo farà, eccome! Soprattutto facendo leva sulla tentazione nei vostri confronti e instillandovi il pensiero che quanto è scritto o non sia vero, perché non dimostrabile concretamente, o che sia frutto di una presenza demoniaca. Che altro può dire, un essere malvagio come lui pur di nuocervi?
5. Quanto affermato nei Sacri Testi non è frutto né di fantasia umana né, quindi, di suggerimento demoniaco: tutto è confermato secondo il Vangelo di Gesù e si riallaccia alle Sacre Scritture. Non vi è alcuna discrepanza nei sacri testi né sulla divinità del Figlio di Dio venuto sulla terra, né sulle verità inscindibili e indiscusse della Chiesa. I Sacramenti sono ribaditi nella loro funzione di arrecarvi la Grazia Santificante. Inutile cercare di trovare contraddizioni nei Testi, perché non ve ne sono: se qualche frase può dar luogo ad interpretazioni inesatte, chiedete. Chiedete e vi sarà dato secondo quanto Dio Padre vuole che sia. Io rimarrò col profeta Levehor fino alla fine della sua rimanente vita: oltre la quale voi manterrete intatte le Sacre Scritture a lei dettate perché quelle sono Parola di Dio.
6. Un profeta non parla mai di per se stesso: esso segue sempre i suggerimenti e le indicazioni che Dio Stesso gli dà. Questo perché nessun essere umano può compiere un servizio profetico di sua iniziativa: l'interesse e le finalità a cui farebbe riferimento, sfocerebbero sempre nell'interesse umano e razionale. Questo perché non sarebbe un incaricato di Dio se, come tale, riportasse solo ed esclusivamente parole di vita umana invece di riportare parole di Vita Eterna.
7. Dirvi con chiarezza cosa vi attende nella realtà spirituale, è quanto Dio Padre sta facendo per tutti voi avvalendosi della collaborazione umana attraverso un profeta che Gli faccia da referente. Nessun altro pretesto deve essere imputato a questa grandiosa opera di salvezza finalizzata solo ed esclusivamente alla vostra auto-consapevolezza di essere figli di Dio che devono perseguire la via della salvezza indicata già un tempo da Gesù e che oggi pare sia dimenticata. Se tutti gli esseri umani di oggi, redimessero nel Nome di Dio come si dovrebbe, io ora non sarei qui per parlarvi di cose che vi svelano il significato più profondo della vostra salvezza, insita nella vita qui sulla terra.
8. Inutile cercare prove concrete e materiali in cose spirituali: non esistono spiegazioni materiali che soddisfino la logica e la razionalità umana per cose con significato spirituale. In pratica, non si può trapiantare una pianta del deserto in un terreno di montagna: il risultato sarebbe caduco e immediato. Voi avete un'anima che vi riconduce a Dio: volete una prova concreta? Cercatela nel Vangelo di Gesù, non in altri posti. Non si può assolutamente dare un significato razionale a cose di origine spirituale e viceversa. Ogni discorso derivante da una realtà diversa da un'altra, non può avere giustificazioni diverse se non nella realtà a cui esso appartiene.
9. Non attaccatevi alla religione dei segni per valutare se quanto troverete scritto nei Testi Sacri, sia da accettare o meno. Il primo grande segno che ha accompagnato l'inizio di questa opera di dettatura divina, è stata la riconversione del profeta. Nessun essere umano abbandona un credo come l'Ebraismo, dopo averlo scelto, sostenendo colloqui ed esami, se non è più che convinto: la sua scelta, un tempo, è stata dettata da determinazione e da lucida coscienza dal momento poi che essa è stata fatta in età matura e dopo anni di studio e approfondimento. Se una persona, però, proprio in seguito ad una manifestazione angelica come la mia, ritorna sui propri passi, mettendosi quindi in discussione agli occhi dei suoi simili, state pur certi che essa lo fa solo per profonda convinzione. E il profeta Levehor si è ricreduta proprio in seguito alla mia manifestazione angelica: questa è la prova che quanto io sto affermando è tutto vero e di divina ispirazione.
10. Una domanda ora ve la faccio io: cosa avete da perdere accettando quanto è scritto sui Sacri Testi dettati? Forse vi è scritto di non amare più Dio, di non avere fede in Lui o si rinnega la Vergine Maria Immacolata Concezione? O forse viene messa in discussione la natura divina di Gesù o si nega la sua incarnazione, morte e resurrezione in riscatto dai vostri peccati?
Trovate scritto di rinnegare qualcosa appartenente alle Sacre Scritture? No, perché nulla di quanto troverete sui libri dettati al profeta Levehor è in contrasto con le Sacre Scritture, né oggi, né lo sarà mai. Non fate voi, oggi, ciò che successe ai tempi di Gesù: chi voleva prove concrete sulla sua divina natura, lo ha crocifisso; chi lo amava, lo ha seguito sacrificando anche se stesso per Lui. Amate Dio con tutto il vostro cuore, la vostra anima e la vostra mente: amate il vostro prossimo come voi stessi.

Arcangelo Gabriele, messaggero dello Spirito Santo, saluta e benedice nel Nome di JHS


-------------------------------------------------------------------------


D. E’ vero che Maria, Madre di Gesù, originariamente era un angelo di nome Amerio?

R. Il giorno dell’Annunciazione, come Maria stessa ha spiegato e secondariamente anch’io sul numero della rivista Segno di Maggio 2006, l’angelo che ha portato a lei la rivelazione chiedendole di accettare la Volontà del Padre nel divenire la Madre di Dio, sono stato proprio io, Gabriele Arcangelo, inviato da Dio Onnipotente.
Anche se Maria obbedì immediatamente alla chiamata del Signore, il compito di Madre di Dio non avvenne subito cioè all’atto dell’Annunciazione, ma dopo tre giorni perchè Dio Padre lascia sempre del tempo per la vostra risposta ai Suoi Progetti anche se è una risposta immediata, piena di ardore e di fede; Egli vuole infatti che sia soprattutto una risposta consapevole e libera da ogni condizionamento.
Quindi vennero lasciati anche a Maria, Nostra Regina, tre giorni affinché essa avesse la possibilità di accettare fino in fondo tale missione nel Nome di Dio. Questo naturalmente non significa che Maria abbia dato la risposta affermativa dopo tre giorni e nemmeno che Maria avesse bisogno di ripensarci dopo aver detto subito il suo sì al Signore!
Nessuno meglio di Lei è stata così umile ad accettare subito e incondizionatamente la Volontà del Signore!
Dio quando deve incaricare qualcuno di essere Suo collaboratore diretto nella storia della salvezza, concede a tutti la medesima libertà decisionale: Lui ha voluto comunque trattarla come tratta tutti voi concedendole la medesima libertà che concede ad ogni essere umano nel voler accettare i Suoi Disegni consoni alla Sua Volontà.
Ecco quindi che Dio le fece sapere, tramite me, quale Messaggero di Spirito Santo, la Sua Volontà ed attese tre giorni prima che si compisse nel suo grembo il Sacro Concepimento senza che lei ne fosse comunque ulteriormente informata.
La sua immediata e perfetta risposta la rendeva degna fin da subito di essere la migliore collaboratrice divina nell’accettare un grande ed universale Disegno voluto da Dio per la salvezza dell’uomo!
Maria, pur nella sua sacra missione e pur sapendo da me, Arcangelo Gabriele, che Essa era qui sulla terra per adempiere ad un Disegno Divino, quale Arcangelo Amerio in missione, incarnato nella fattispecie umana come unico marderio raphael straordinario, ( vedi libro “Le ali dell’anima”), era pur sempre un essere umano, di nome Maria, che stava vivendo serenamente la sua vita con tutte le possibilità di accettare o rifiutare quanto le veniva da me chiesto secondo la Volontà di Dio.
Se ogni uomo rispondesse a Dio come Maria ha risposto all’Onnipotente, non sarebbe più necessario che ora un Arcangelo del Signore fosse qui per parlarvi di Verità Divine perché il mondo sarebbe già redento da tempo, secondo quanto il Padre Celeste vuole che sia.


D. Perché nel libro “La porta d’oro” si parla di Maria come l’incarnazione dell’arcangelo Amerio? Questo fatto c’entra con la sua natura senza peccato originale?

R. Maria, Madre di Dio, per noi angeli è un sublime esempio di angelica incarnazione e non è stata, nella sua tipologia spirituale, un essere umano dotato solo di anima come qualunque alto essere umano: il grande evento del suo marderio, finalizzato al grande e sacro compito a cui lei era stata chiamata, per noi angeli del Signore rappresenta la vera, unica e irripetibile incarnazione angelica talmente elevata che nessun altro angelo ha mai più potuto compiere per volere di Dio: evidentemente perché ciò è legato all’atto di generare il Figlio di Dio nella massima condizione di purezza spirituale.
Come poteva Dio Padre permettere un’incarnazione angelica di tale portata se non per generare, nella carne, il Figlio di Dio fatto uomo con un Marderio fisico divino?
Gesù, il Cristo, il Figlio del Dio vivente è sceso una volta e una volta soltanto!
Dopo di Lui, non vi sono stati e non vi saranno mai più altri Marderi fisici di Dio.
Leggendo i sacri testi dettati per intercessione divina sia da me che da Dio Padre Stesso, si tenga quindi presente che, l’unica vera incarnazione divina, nel senso che voi intendete, è stata quella di Gesù, Figlio di Dio e vostro Redentore mentre l’incarnazione angelica più elevata, secondo le nostre modalità angeliche costituzionali volute da Dio, è stata quella di Maria, ovvero di Arcangelo Amerio che ha accettato di essere qui, come messaggero divino, con un compito: quello di generare il Figlio di Dio.
Nel suo essere umano qui, sulla terra, Maria aveva in sé ovviamente un’anima ma un’anima di tipo diverso da quella di tutti voi esseri umani! L’anima che apparteneva alla donna di nome Maria era un’anima generata dallo spirito angelico Amerio, per concessione divina, quindi un’anima pura ed elevata, proprio per la sua origine ma diversa, nella sua costituzione, da quella di tutti gli altri esseri umani; questo è uno dei motivi per cui Maria è nata sulla terra senza peccato originale in quanto non poteva avere in sè il peso del peccato originale relativo ai figli di Adamo ed Eva.
A che scopo un angelo di Dio, quale sono io, ora è qui per parlare di Verità Divine in un mondo dove Satana ha già diffuso più di mille false verità?
Che senso avrebbe ciò che vi devo dire nel Nome di Dio se non Gli concedete la possibilità di entrare nel vostro cuore?
… Molti si sono chiesti se poteva essere possibile che un angelo di Dio (Amerio) potesse essere veramente venuto qui con una missione da svolgere nella realtà umana. Ma ora vi rispondo: Gesù, il Figlio di Dio, poteva forse essere concepito nel peccato, oppure nell’imperfezione della natura umana? Sicuramente no! Occorreva un mezzo che potesse permettere l’incarnazione divina in modo degno e consono alla Sua Natura Divina.
Come è scritto nel libro “La porta d’oro”: Maria per la sua natura angelica (Amerio) non era soggetta al peccato originale; per la sua natura umana, è risultata esente in previsione dei meriti della passione e morte di suo Figlio. Vedi l’espressione per la definizione del dogma dell’Immacolata Concezione Pio IX, 8 dicembre 1854.
Per l’incarnazione di Amerio in Maria, consideriamo il parallelo dell’Incarnazione del Figlio di Dio in Maria. Come la Chiesa insegna (vedi i vari Concili: il Credo di Nicea - Costantinopoli e susseguenti Concili, sulla scorta della Rivelazione), il Figlio di Dio si è Incarnato nel seno di Maria per opera dello Spirito Santo.
Ora in Gesù, Verbo Incarnato, c’è la vera natura del Figlio di Dio e la vera natura umana…Il Concilio di Efeso, 431, dice: “L’umanità di Cristo non ha altro soggetto che la Persona Divina del Figlio di Dio, che l’ha assunta e fatta sua al momento del suo concepimento”.
Per questo il Concilio di Efeso ha proclamato, nel 431, che Maria è veramente divenuta Madre di Dio per il concepimento umano del Figlio di Dio nel suo seno.
Analogamente si possono fare delle riflessioni: Maria per il concepimento da parte dei suoi genitori, è vera creatura umana ma nell’atto del proprio concepimento l’arcangelo Amerio si unisce a lei, come parte costitutiva del suo essere, dando origine ad un essere unitario, umano-angelico, ma non confuso: la Vergine Maria.
Come insegna la Chiesa, in Gesù sono presenti la natura divina e la natura umana.
Le due nature però sono distinte; la Persona invece, quella del Verbo, è unica.

GESU’:
Natura Divina= è Figlio di Dio
Natura umana= è figlio di una donna: Maria
La Persona Di Gesù, Figlio di Dio e di Maria, è quella del Verbo= Figlio di Dio

Analogamente quindi
MARIA:
Natura angelica = Amerio
Natura umana= figlia dei suoi genitori
La Persona di Maria è quella di Amerio= Angelo

Se questo è opera di Dio, che ora ci viene rivelata, si può solo esclamare:
“…a Dio niente è impossibile”.


Cfr. Tratto dalla raccolta “Domande e risposte" 1a Raccolta con l’Arcangelo Gabriele”
Edizioni Segno


----------------------------------------------------------------------


D. Durante una trasmissione televisiva sulle apparizioni della Madonna a Medjugorje, si è notato che la Chiesa è ancora troppo prudente e troppo cauta a dichiarare la veridicità di questi fenomeni. Dal momento che l’Arcangelo si è dichiarato disponibile a rispondere alle nostre domande pur che utili alla nostra redenzione, gli chiedo se può chiarire una volta per tutte cosa c’è di vero e cosa c’è di falso su queste apparizioni. Molta gente va in questo posto con devozione e con fede, ma sembra che i messaggi di Maria non sono tutti autentici così come non sarebbero autentiche tutte le apparizioni. Molti vorrebbero andare a Medjugorje, ma si chiedono se sia davvero necessario alla fede e alla devozione andare in quel luogo.

R. Il discorso sulle apparizioni di Medjugorje deve sempre essere accolto con la massima benevolenza, con fede e devozione in quanto si tratta di apparizioni autentiche di Maria che è venuta qui per la vostra salvezza e per richiamare alla conversione tutti i figli di Dio!
Se ci si fa prendere dal dubbio anche in queste cose, le uniche che dovrebbero essere accolte con gioia, allora perché Maria dovrebbe impegnarsi tanto per venire qui, per apparire a dei veggenti che hanno devoluto la vita per questo nobile scopo e per diffondere le sue parole e i suoi messaggi redimenti concessi per autorizzazione divina?
Maria è stata così duramente colpita dallo scetticismo umano e invece Lei, Nostra Regina e vostra Madre del Cielo, dovrebbe invece essere amata ed onorata con orgoglio nelle vostre giornate, con la lucida certezza che Lei e solo Lei si è da sempre fatta carico delle miserie umane! Ora però un dubbio potrebbe sorgere là dove terminano i praticati angelici di Maria e dove iniziano invece quelli umani…con questo mi riferisco a tutto quello che sta intorno a questi straordinari fatti e cioè a tutti coloro che, col loro comportamento e con le loro parole, sono riusciti a far mettere in dubbio anche un fatto così grandioso come quello delle apparizioni. Le persone che si scindono dal pensiero di fede non sarebbero degne di essere chiamate figli di Dio ma, come ben sapete, Gesù è morto sulla croce anche per loro; per cui, con Misericordia, Dio Padre concederà uno e più richiami di redenzione anche a chi oltraggia con disonestà e gusto del razionalismo gli aiuti che provengono dal Cielo, affinché chi critica e condanna non si avvii sulla strada della dannazione.
Per quanto riguarda la prudenza della Chiesa, bisogna tener presente due cose: la prima, che questi segni soprannaturali possono essere dichiarati tali sono quando i veggenti avranno oltrepassato la soglia della rarefazione, perché come succede anche per le beatificazioni, non ci si può pronunciare in tal senso fino a quando le persone direttamente interessate, vivono qui sulla terra. Questo perché tutti voi esseri umani, fin quando vivete qui, siete soggetti alle tentazioni che potrebbero, anche solo per ipotesi, farvi in qualche modo deragliare.
Inoltre va considerato anche questo secondo fatto: se la Chiesa si esponesse, senza la certezza assoluta, nel dichiarare che questi fatti straordinari sarebbero tali, essa potrebbe un giorno dover ritrattare certe affermazioni e non è ammissibile che la Chiesa di Cristo, proprio perché tale, debba affrontare un giorno una spiacevole situazione come questa. L’importante è che non vi sia un divieto, da parte ecclesiastica, al voler fare pellegrinaggi in tale luogo e che i ministri, proprio perché tali, si astengano dall’esporre pareri personali sulla questione senza cognizione di causa discostandosi quindi da ciò che la Chiesa consiglia.
Vada pure col massimo della fede questa devota figlia di Dio, nei luoghi delle sante apparizioni di Maria; non se ne pentirà né oggi né mai, parola di angelo!


-------------------------------------------------------------------------------

D. Come ti ha visto Maria quando le hai dato l’Annuncio di Dio? Molti dicono che ti abbia visto come visione, altri dicono che ti abbia solo udito e percepito nello spirito così come viene evidenziato in molti film …

R. Maria, secondo quanto è scritto nella sacre Scritture di cui io come angelo del Signore sono consapevole e assolutamente NON contraddittorio, ha visto certamente l’angelo che ero io non in carne ed ossa, o in forma di visione umana, ma ha visto con gli occhi dell’anima colui che viene nel Nome del Signore, cioè me, Arcangelo Gabriele, l’angelo messaggero dello Spirito Santo, che le ha detto quanto Dio voleva chiederle per permettere l’incarnazione del Dio fatto uomo.
Troppo spesso voi esseri umani avete la pessima abitudine di tenere in considerazione solo ciò che cade sotto i vostri sensi senza considerare invece ciò che avverte la vostra anima: non tenete invece in grande considerazione, tutte quelle caratteristiche interiori che appartengono alle doti spirituali dell’anima che invece sono il miglior veicolo ricettivo che vi deve condurre a Dio.
Nel discorso tematico della spiritualità queste doti sono tre: voce, immagine e consapevolezza. Queste sono qualità spirituali, concesse da Dio Padre, di poter farci percepire, comprendere e amare nonché permetterci di consigliare, voi esseri umani, nella voce della coscienza senza turbare minimamente la vostra libertà decisionale.
Maria, con un’anima come la sua, di provenienza angelica, ha visto la mia persona angelica con gli occhi dell’anima, invece di vederla solo con gli occhi umani e nel suo essere donna dotata di anima, associava alla sua visione spirituale anche la mia voce, una voce imponente che ha percepito con le orecchie dell’anima. Dio ha preso le sue “misure precauzionali” senza forzare, come sempre fa, la realtà umana. Per questo motivo mandò me a dare l’Annuncio a Maria; questo per sviare anche il demonio.
Satana, maestro dell’inganno e della falsità, attendeva con ansia il giorno in cui Maria, ovvero Arcangelo Amerio incarnato col nome di Maria, sarebbe stato informato della sua missione. Anche Satana è a contatto col mondo angelico: è un essere spirituale, ci spia in continuazione, scimmiotta tutto ciò che proviene da Dio ma all’inverso e sa cose che voi non sapete e vede cose che voi non vedete ma è assolutamente vietato a lui, sia di entrare nella vostra anima a patto che non siate proprio voi a concederglielo. Il nemico, ben sapeva ciò che stava per accadere ed aveva già provveduto ad inviare un suo “angelo”, sotto false spoglie, con sembianze umane vere e proprie, pronto a dare un falso annuncio per trarre in inganno Colei che avrebbe dovuto generare il Figlio di Dio!
Ben si sappia, che le cosiddette locuzioni interiori o visioni intellettive legate all’anima sono anche per la Chiesa di Dio ad un livello molto più attendibile delle visioni concrete nella realtà umana perché purtroppo queste, proprio per la loro tipologia, possono essere veicolate più facilmente dal maligno che tanto si diverte a trarre in inganno con le sue provocazioni e le sue falsità.
Maria era quindi inconsapevole della sua missione e della sua origine fino al giorno in cui io, mandato da Dio come Messaggero dello Spirito Santo, l’ho annunciato a Lei: essa ha vissuto come ogni altra fanciulla della sua età e, nel racconto di Maria già pubblicato nel terzo libro, “Il quaderno delle rose”, troverete tutti i dettagli.


------------------------------------------------------------------------------


D. Nel primo libro vi sono molti messaggi di anime di defunti; come possiamo interpretare tali messaggi e, se sono autentici, secondo quale criterio.

R. I messaggi delle anime defunte, riportati nel testo, sono messaggi autentici in quanto tali anime non si sono liberamente manifestate per loro libera volontà e nemmeno sono state invocate da chi ne ha riportato la testimonianza. Un’anima, quando si manifesta ad un essere umano, può adempire a questo compito solo in casi ben precisi e cioè:
1) se è stata autorizzata da Dio Padre per la conversione o la redenzione sia della persona che li riceve che per gli altri;
2) se tale anima è stata accompagnata da un angelo (nei messaggi riportati sul libro, le anime sono state accompagnate da me e dai loro angeli custodi) che ne veicola la corretta comunicazione con la modalità di protezione da Satana, voluta da Dio;
3) se quanto dice questa anima serve a far migliorare lo stato redimente umano e non è finalizzato invece ad altri scopi quali ad esempio, quello di accontentare la curiosità della gente sulla destinazione purificante(inferno, purgatorio, paradiso) o su quella di altre anime oppure serve a predire ciò che accadrà in futuro con riferimenti passati, condizionando così la libertà degli esseri umani.
Anche i demoni, conoscendo molto bene il pensiero umano, le sue sfaccettature e le realtà spirituali dell’aldilà, sanno molto più di voi. Ma la differenza con noi angeli è che loro cercano di farvi sviare dalla redenzione e dal Vangelo di Gesù, magari con previsioni future che potrebbero impressionarvi, mentre noi angeli parliamo, solo dietro autorizzazione divina, per il vostro bene nel pieno rispetto della vostra libertà decisionale.




Home Page | Pubblicazioni | Messaggi | Incontri | Testimonianze | Domande dei lettori | Contatti | Preghiere | Salmi | Eventi | Messaggi di anime | Messaggi Domenicali | Prossime pubblicazioni | Salmi in altre lingue | Mappa generale del sito

Home Page | Preghiere | Salmi | Salmi in altre lingue | Incontri con i lettori | Messaggi | Domande dei lettori | Mappa del sito


Torna ai contenuti | Torna al menu