Parola di Dio del 3° millennio 2017


Vai ai contenuti

Domande dei lettori


DOMANDE DEI LETTORI E RISPOSTE DI GABRIELE ARCANGELO

( Tratte dal libro "Domande e risposte Tre" Edizioni Segno Udine)


D. Sono un sacerdote e vorrei chiedere come mai si parla di anime che un giorno diverranno angeli. Non è per caso un'eresia? E chi sono quelle anime perse che nei libri hanno parlato per concessione di Maria SS., da dove vengono?

R. Quando si parla di anime che al termine del cammino di purificazione diventeranno un giorno "angeli", si intende anime redente e sante; quindi idonee ad entrare nella Vita Eterna.
Ben vengano quindi le testimonianze delle anime del purgatorio che Maria, per concessione divina, ha accompagnato nei testi. Sarebbe una buona cosa che anche i ministri nelle omelie facessero riferimento alle testimonianze dei demoni o delle anime perse che hanno parlato sotto il Sacro Piede di Maria, presenti nel testo. Anche queste sono belle e autentiche testimonianze che redimono i fedeli.
Noi angeli spesso ci chiediamo perché i ministri di Dio temono tanto nelle omelie il discorso sul demonio; va considerato che questo mondo è il suo ambiente e qui sulla terra vi sono moltissimi praticati dell'inferno. Vi sono talmente tanti luoghi e situazioni difficili qui, tante sofferenze talmente elevate, che non possono che far pensare che l'inferno è veramente qui. Ulteriori dettagli si trovano sul terzo e quarto Libro con riferimenti anche a queste realtà.

D. Gli Angeli esistono ? Chi sono ?
R. La risposta è sicuramente affermativa, io ne sono un esempio: Dio ci ha creato angeli nel primo giorno della creazione, quali spiriti purissimi per nostra costituzione.
Alcuni di noi purtroppo, come sapete, non accettarono Dio e precipitarono nell'abisso della disperazione chiamato inferno; dall'inferno hanno sempre cercato e cercano di ridurre allo stesso loro stato di disperazione gli uomini attraverso la tentazione che, se usata bene, superata cioè con una buona vita redimente e con la preghiera, può servire come mezzo per acquisire la santità che è l'unico vostro traguardo per accedere alla vita eterna.
Gli angeli decaduti sono chiamati demoni (vedi prima e seconda raccolta) e, della loro originaria costituzionalità, conservano solo capacità preternaturali ma non soprannaturali; attraverso queste peculiarità che sono ovviamente al di fuori di quelle umane posseggono caratteristiche molto ridotte e soggette ad errore rispetto quelle angeliche.
I demoni infatti possono modificare la materia, trasmettere immagini e suoni percepibili dall'occhio e dall'orecchio umano, entrare in sintonia con l'aldilà che include solo la realtà degli inferi, per poi trasmetterla all'uomo.
Tutto ciò che i demoni compiono nella realtà umana, tutto il loro da fare, le loro capacità e le loro strategie sono sempre e solo a danno dell'uomo perché l'uomo, per loro, è una creatura di Dio che non si identifica quale figlio di Dio, cioè in grado di costruire liberamente la propria redenzione in vista dell'accesso alla via eterna.
Per i demoni e per Lucifero in particolare, l'uomo è una creatura da reclutare, soggiogare e ossessionare per aumentare le loro schiere malefiche con l'intenzione, un giorno, di possedere il dominio totale sulla terra. Se questo dovesse avvenire, infatti, significherebbe che il male demoniaco avrà avuto il sopravvento e i demoni avranno acquisito talmente tanta forza da poter soggiogare a loro piacimento tutta l'umanità che non si è redenta nel Nome del Signore.
Ma questo sicuramente non avverrà perché l'umanità, attraverso i tre Patti di Alleanza che Dio ha voluto stipulare, ha sufficienti capacità e volontà di contrastare e debellare il male facendo vincere incondizionatamente il bene.



D. Gli angeli sono creature del bene, ma in pratica cosa fanno e come sono gerarchicamente divisi?

R. Gli Angeli invece rimasti fedeli a Dio da sempre servono il bene e aiutano l'uomo al raggiungimento della meta che è l'incontro con Dio dopo la vita sulla terra.
Gli Angeli anticamente sono stati divisi in tre principali categorie: la prima a cui appartengono Serafini, Cherubini, Troni, la seconda nella quale ascrisse Dominazioni, Virtù e Potestà, e infine la terza categoria, cioè noi Arcangeli, gli Angeli e i Principati.
I Serafini, il cui nome significa "ardenti", sono ricolmi dell'Amore Divino e sono i primi a ricevere il "pensiero divino". In loro è presente la Grazia divina del creato dalla quale nasce ogni cosa. Insieme ai cherubini sono custodi di tale energia e sono i primi a ricevere il pensiero divino, ovvero, il modo in cui questa energia di cui sono custodi debba essere utilizzata secondo la Volontà del Signore.
In pratica i serafini ricevono la Grazia direttamente da Dio e ne sono i custodi perfetti e sublimi, mentre i cherubini la ricevono dai serafini e la adattano, secondo realistici disegni di Dio, alla realtà umana. Ecco perché le anime che purificano sono sempre accompagnate dai cherubini istruttori che hanno il compito di adeguare, nel loro percorso di purificazione scelto, tutta quella sapienza divina che serve proprio alle anime per raggiungere la santità impostata nella revisione vitale.
I cherubini sono portatori di saggezza e conoscenza: sono loro a distribuire quindi all'uomo la Grazia divina, a decidere che forma dovrà assumere e attivano anche le schiere angeliche che si interesseranno e si prenderanno cura delle cose create.
I troni invece si occupano di tutta la creazione del come e dove la Grazia di Dio, portata all'umanità dai cherubini debba essere collocata in base a precise modalità divine nell'ottica dell'universale disegno perfetto di Dio.
Va considerato che il disegno di Dio è universale quando viene contemplato tra Lui e tutte le sue creature, ma diviene specifico quando Dio Padre si mette in relazione con un solo tipo di creatura come, nel vostro caso, con l'umanità.
Le dominazioni invece decidono i confini , i limiti entro i quali la creatura di Dio agirà in perfetta armonia sia con Lui, sia con le altre cose create.
Le virtù stabiliscono nel mondo, secondo precisi criteri divini, le caratteristiche delle cose create e imprimono ad esse l'univocità attribuendo forma, dimensione, colore, temperatura, profumo.
Le potestà invece si occupano dei cicli di vita delle creature di Dio sulla terra, della loro vitalità e ne temprano la forza, modellandola alla funzione vitale alla quale appartengono, mettendole in relazione al disegno universale di Dio nel quale ogni creatura deve adempire ad una ben precisa funzione vitale.
Ricordiamo che tutto quanto vi è già stato rivelato sugli angeli, sui loro compiti e sulle loro funzioni nella vita dell'uomo e di tutte le creature, sono strettamente riservate alla vita sulla terra e all'uomo, in particolare; ma va considerato che tutti noi angeli abbiamo compiti paralleli che spaziano sia nel disegno universale di Dio, sia nella peculiarità della Sua onniscienza e onnipotenza.
Ci sono anche i principati che agiscono negli elementi come mastri carpentieri del creato. Si occupano di mettere in relazione tutti gli elementi naturali con le creature e con l'uomo soprattutto.
Nessuna cosa creata da Dio che vedete o udite sulla terra, è qui per caso; tutto appartiene ad un unico disegno imperscrutabile, anche per noi angeli, che il Signore Dio Onnipotente ha composto sia nell'ottica della redenzione umana, percorso obbligato che l'uomo compie sulla terra dalla scacciata dei progenitori dall'Eden, sia nell'ottica della relazione tra il garbenterio (terra) e l'universo che deve essere in perfetta sintonia.
Infine ci siamo noi arcangeli che siamo i custodi della "cosa creata" così collocata e modellata e siamo i messaggeri e gli artefici della volontà del Signore; siamo più direttamente coinvolti con Dio nel lavoro angelico delle altre gerarchie e nel lavoro verso di voi, uomini del Signore.
Invece gli angeli custodi, come ho ampiamente dettato nel primo libro "La porta doro", sono angeli che vengono messi accanto all'uomo dal primo istante del concepimento e lo accompagnano fino a rarefazione avvenuta.
Essi sono sempre accanto a voi, quindi, a partire dalla nascita fisica alla rarefazione (morte fisica).
Gli angeli custodi terminano il loro compito solo quando, in fase di revisione vitale completa, l'anima che era stata assegnata loro sceglie col cherubino istruttore il percorso di purificazione più idoneo.
Fino a pochi anni or sono il ruolo che gli angeli svolgevano nella vita umana, aveva una funzione indefinibile perchè sfuggiva ad ogni interpretazione e intelligenza umane.
Ma io, oggi, messaggero di Dio, attraverso il profeta Levehor sono qui per spiegarvi anche questo: quando un giorno me ne andrò da questo compito, vorrò essere soddisfatto di aver compiuto nel miglior modo possibile la mia missione sulla terra accanto ad un essere umano che mi fa da portavoce per il mondo intero secondo la volontà del Signore; non vorrei più sentire da voi… questo non lo sapevo, perché per volontà di Dio, per il tempo che mi è concesso restare qui, posso spiegarvi tutto quanto c'è in relazione tra Dio e voi attraverso la nostra opera angelica.
Questo è un primo passo, assolutamente inedito, che voi fate grazie alla Sua Misericordia, nella vita eterna che prima di quest'epoca era riservata solo alle anime rarefatte che comparivano di fronte a Dio dopo la vita sulla terra.
E' giusto che possiate comprendere la nostra gerarchia e le funzioni generiche anche se forse non riuscite a percepirne l'esatta importanza nell'economia del creato; ma questo è un discorso che esula dal discorso vita sulla terra, la cui redenzione umana è imperniata sulla venuta del Redentore Gesù che ha dato un significato nuovo e perfetto alla vita dell'uomo.
A volte mi chiedono se sia giusto pregarci. Ovviamente si se prima di pregare noi si è pregato Dio Padre e Gesù Suo Figlio tenendo bene in considerazione una cosa: l'angelo più elevato e sublime di tutti noi, è la nostra Regina, ovvero Maria.
Se si esula da questa perfetta gerarchia angelica, tutto perde il suo significato perfetto e redimente: solo Dio, per intercessione di Suo Figlio Gesù e di Sua Madre Maria, concede aiuti angelici all'umanità e soccorso in caso di necessità.
Ricordate bene che Lui e solo Lui è l'artefice sublime di tutto l'universo e di tutto il creato che vi circonda!
Noi ovviamente non faremmo e non faremo mai alcuna cosa che vada in opposizione alla volontà di Dio e al suo pensiero divino.


D. I grandi santi hanno ricevuto molte rivelazioni angeliche, ma che rapporto avevano con loro?

R. I grandi santi nella storia dell'umanità hanno avuto una certa venerazione per gli Angeli, in particolare per quelli custodi.
Ad esempio Padre Pio soleva mandare il suo angelo custode in aiuto a bisognosi, così come chiedeva ai suoi figli spirituali di mandargli messaggi proprio tramite gli angeli custodi.
Ad una fedele che gli chiedeva se avesse ricevuto il messaggio dal proprio angelo custode Padre Pio rispondeva senza esitazione:
" Guarda che il tuo Angelo Custode è obbediente, sai ?".
Proprio da questa affermazione di Padre Pio potreste trarre la conclusione che gli angeli rispondono alle vostre preghiere, alle vostre sollecitazioni e vi sostengono aiutandovi in ogni cosa.
Provate a fermarvi un istante con il pensiero e a meditare con profondità al fatto che in questo stesso momento che leggete il vostro angelo custode è proprio li accanto a voi come lo sono io che vi sto scrivendo.
Non pensate che sia un fatto di suggestione : il vostro custode è lì, realmente vicino a voi. Spiritualmente potete abbracciarlo, parlargli, confidarvi, inviarlo alle persone a cui volete bene . Ma ricordatevi che non farà mai niente che non sia conforme alla volontà divina e per il vostro bene.
Pensate a quando viaggiate in auto, siete al lavoro, passeggiate : l'angelo è li sempre vicino a voi.
Noi siamo gli amici fedeli che non vi lasciano un istante da soli!
Se voi pensate a quante volte avete creduto di essere soli… e invece noi siamo lì, in silenzio, a tenervi compagnia.


D. Nella Bibbia ci sono scritti sull'esistenza degli angeli?

R. Sicuramente! In tutta la Sacra Scrittura vi sono citazioni su noi angeli. La prima prova certa della nostra esistenza, la trovate proprio nella Bibbia; vi do due esempi.
Questo è uno: "Chi abita al riparo dell'Altissimo passerà la notte all'ombra dell'Onnipotente...
Egli darà ordine ai Suoi Angeli di custodirti in tutti i tuoi passi. Sulle loro mani ti porteranno perchè non inciampi nella pietra il tuo piede" (Salmi 91:1,11,12)
E come non ricordare le atroci sofferenze nel Getsemani di Gesù, il Figlio di Dio, che io ho immeritatamente accompagnato quale suo angelo custode nella vita sulla terra; nelle sofferenze in quell'orto degli ulivi, il Padre gli mandò un angelo per confortarlo che gli apparve per dargli sostegno.


D. E' giusto chiedere favori agli angeli custodi?

R. Tutto dipende dal rapporto tra Dio Padre e voi; se sapete che ciò che veramente conta è fare la Volontà di Dio, vivrete la vita pensando che Dio ne è parte attiva e non farete fatica a contemplare nelle sue preghiere anche quelle dedicate all'angelo custode o ad un altro angelo per chiedere aiuto ben sapendo però che noi possiamo fare solo ciò che Dio ci consente di fare, questo nel bene della vostra redenzione.
Tutti voi, chi più chi meno, avreste potuto chiedere l'aiuto del vostro angelo custode e non l'avete fatto, ma bisogna stare attenti anche a non esulare il discorso angelico da quello divino.
Non esiste infatti una religione degli angeli,come pare che si stia diffondendo in alcuni Paesi del mondo… Tutto va rapportato a Dio e quindi, ogni nostro operato, sussiste solo se fa parte di un disegno di Dio in vostro favore.
Noi vi accompagniamo nella vita, questo è vero: ci sono persone che quando avvertono la nostra presenza, sentono di non essere più soli.
Troppe volte la vostra vita distratta e vuota vi porta lontano dall'amore di Dio che invece è accanto a voi tramite noi angeli, pronti ad aiutarvi.
Abbracciateci spiritualmente e chiedete scusa a Dio Padre di tutte le volte che Lo avete ignorato; pregatelo e chiedetegli di far parte integrante della vostra vita.

Ci sentirete accanto a voi come una presenza costante ma delicata; amare Dio Padre, Gesù e Sua madre Maria, Nostra Regina, ma soprattutto... farete felici voi stessi!


***




Home Page | Preghiere | Messaggi | Salmi | Salmi in altre lingue | Domande dei lettori | Incontri con i lettori | Mappa del sito


Torna ai contenuti | Torna al menu